Ottobre 25, 2021

La zuppa trentina al vino di Terlano

Un piatto trentino

Che l'Italia abbia una cultura culinaria particolarmente vasta e variegata è sicuramente un dato di fatto, e non fa assolutamente eccezione il Trentino.

Pieno di prodotti alimentari tipici di diverso tipo e di vini pregiati e gustosi, si tratta di una delle regioni con una tradizione culinaria estremamente florida e molto conosciuta in tutto il territorio nazionale.

Tra le numerose ricette che la regione presenta, ce ne sono alcune molto conosciute che riescono a integrare in un unico piatto dal sapore deciso e invitante, la cultura del cibo e del vino.

Una delle pietanze più conosciute è infatti la zuppa al vino di Terlano, un piatto unico, perfetto per la stagione invernale e facile da realizzare.

Ecco dunque tutti gli ingredienti e i passaggi utili per realizzare questa prelibatezza.

 

1.Il primo passaggio 

Il primo passaggio da rispettare per una perfetta zuppa al vino di Terlano è quello di scaldare a fuoco basso una pentola sufficientemente capiente, all'interno della quale bisogna aggiungere circa 75 cl di brodo di carne e 70 cl di vino bianco.

La scelta del vino è libera, si può optare per un ottimo Pinot bianco, dal sapore simile a quello di uno spumante, o un buonissimo vino bianco Terlaner.

Successivamente bisogna portare a bollore il brodo e il vino così che l'alcol in eccesso sia evaporato per ottenere un sapore migliore.

 

2. Il secondo passaggio

Il secondo passaggio da seguire riguarda invece l'aggiunta di altri ingredienti al brodo e il vino. Una volta giunto a bollore, infatti, è necessario aggiungere circa mezzo bicchiere di panna fresca liquida, iniziando a mescolare per far amalgamare bene il tutto.

Quando il composto risulterà ben miscelato e sarà tornato a bollire, servirà aggiungere 40 grammi di parmigiano reggiano DOP grattugiato, preferibilmente a mano.

 

3. Il terzo passaggio

Il terzo passaggio: una volta aggiunto il parmigiano, è importantissimo iniziare a mescolare, preferibilmente con i lembi di una forchetta, la zuppa in maniera energica, di modo che non si creino grumi e che il formaggio non si deposito sul fondo rischiando di bruciare.

Continuare a mescolare energicamente, in alternativa si potrà utilizzare anche una frusta a mano, fino a quando la zuppa non raggiungerà una consistenza cremosa, delicata e quasi vellutata. Se il composto dovesse risultare troppo liquido potete aggiungere dell'altro parmigiano, senza però esagerare.

 

4. Il quarto passaggio

Il quarto passaggio: servite la zuppa ancora calda. Potete arricchire il piatto con del guanciale aromatizzato alle erbe croccante da mettere sopra come decorazione, o con dei crostini di pane tagliati a cubetti e fatti tostare in forno o in padella per conferire croccantezza al piatto.

La zuppa al vino di Terlano rappresenta dunque un piatto semplice e con ingredienti poveri della tradizione culinaria del Trentino.

Una pietanza calda, perfetta per il freddo invernale che farà sicuramente colpo e piacerà a tutti i vostri invitati per cena. Il successo sarà sicuramente garantito per grandi e piccoli. Non rimane che cimentarvi con la ricetta qui sopra e divertirvi con questo piatto della tradizione trentina.

blog vino
Michele Valente
author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram